5×1000 ragioni per sostenere APS Cambalache

5x1000_APS Cambalache

E’ tempo di dichiarazione dei redditi. Tra il bilancio dei 12 mesi precedenti, le scadenze da rispettare e le telefonate al commercialista, questo momento dell’anno ha anche un lato positivo. Con una firma e, senza nessun costo aggiuntivo, ogni contribuente può scegliere di sostenere con il 5×1000 una buona causa.

Donare il 5×1000 ad APS Cambalache significa entrare a far parte di una comunità fondata sull’accoglienza, la difesa dei diritti e dell’uguaglianza sociale. Significa stringere la mano alle decine di rifugiati e richiedenti asilo che attraversano il nostro territorio e portano sulle spalle il peso di tante ingiustizie.

Oltre alla gestione di un progetto di accoglienza straordinaria e del progetto SPRAR del Comune di Alessandria, APS Cambalache promuove una cultura dell’accoglienza basata sulla conoscenza e l’incontro tra i migranti e i cittadini residenti. Tra le attività principali ci sono i laboratori con le scuole e i gruppi associativi della città, le cene “multietniche” del progetto “Indovina chi viene a cena?” della Rete Italiana di Cultura Popolare, gli incontri di apididattica nell’ambito di “Bee my Job”.

Ogni contributo è fondamentale per continuare ad alimentare il circolo virtuoso che comincia con l’accoglienza e prosegue con la promozione della crescita individuale della persona, attraverso la formazione e l’inserimento lavorativo. “Bee my job” è il progetto pilota di apicoltura sociale e urbana con cui APS Cambalache ha concretizzato questa idea. Vincitore del premio nazionale “Sterminata bellezza”, negli ultimi due anni “Bee my Job” ha formato oltre 40 apicoltori e permesso l’attivazione di circa 20 contratti di tirocinio nelle aziende apistiche del territorio. Da quest’anno, possono aderire al progetto  anche le aziende agricole e i nuovi tirocinanti sono già 25.

Cresce anche l’apiario urbano installato al Forte Acqui di Alessandria: 10 arnie in più per implementare la produzione di miele e favorire ulteriori occasioni di incontro. Poco distante dall’apiario, sta prendendo forma anche l’orto urbano che permetterà di attivare progetti rivolti a soggetti con disagio psichico.

Il 5×1000 ad APS Cambalache è un modo per innaffiare i semi appena piantati, prendersi cura delle api che lavorano e proteggono l’ecosistema e la biodiversità, continuare ad immaginare un mondo rispettoso della natura e dell’uomo.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...